Rifugio Elena Tironi

a Rosello

località val grigna - esine (bs)

Il Rifugio

Il Rifugio E. Tironi Rosello, proprietà di Ersaf – Regione Lombardia, è sito nell’Area Vasta Valgrigna, in comune di Esine (Bs). 

Divenuto da pochi anni, un rifugio escursionistico iscritto all’Elenco regionale dei rifugi di Lombardia.

La struttura è circondata da uno splendido bosco di larici, che in autunno regala una varietà di colori d’oro. Costituisce un punto informativo della Foresta di Lombardia Valgrigna.

E’ strutturato su due piani: al piano terra, un’ampia sala da pranzo, scaldata da una stufa a legna in maiolica, accoglie una quarantina di escursionisti, la cucina che è a servizio degli ospiti per tutto il giorno impiatta piatti a km zero, la sala didattica sorprende con mostre, workshop e laboratori ad hoc per farvi conoscere l’Area Vasta Valgrigna.

Al secondo piano le cinque camere da letto.

Il contesto

Lo straordinario ambiente della Foresta di Lombardia Valgrigna, dove è ubicato il rifugio, consente di rilassarsi, godere della natura e riscoprirne i valori.

In questo territorio ERSAF, l’ente che gestisce il patrimonio silvo-pastorale regionale, ha lavorato affinché la zona del rifugio rientrasse nella Zona di Protezione Speciale Valgrigna della Rete Europea Natura 2000 ed è ricompreso in una delle aree di massimo rispetto della Riserva della Biosfera Valle Camonica e Alto Sebino, istituita nel 2019 dall’UNESCO.

Il Rifugio è posto tappa e all’incrocio di diversi percorsi di lunga percorrenza come:

  • La “Via dei Silter” percorso ad anello di circa 100 km, suddiviso in tappe che attraversa tutta l’Area Vasta Valgrigna;

  • Il “Sentiero 3V – Tre Valli Bresciane”;

ed è base per brevi percorsi ad anello:

  • Il “Sentiero Faunistico dei Roselli” attraversa habitat di rilevanza ambientale che ospitano numerose specie faunistiche: il gallo forcello con le sue arene di aprile, il cervo, i cui bramiti da metà settembre ai primi di ottobre riecheggiano nella valle sottostante del rifugio

  • Il “Sentiero della Trementina” consente di conoscere l’antica arte della raccolta della trementina di larice.

Perchè si chiama Elena Tironi

Il rifugio è stato dedicato, nel settembre 2019, a Elena Tironi (29 ottobre 1965 – 18 febbraio 2018) funzionaria dell’Assessorato all’ambiente di Regione Lombardia. 

Ha dato un contributo determinante all’attuazione di importanti azioni di rilevanza non solo regionale, in particolare il progetto “LIFE IP GESTIRE 2020” che Elena ha inseguito e stimolato allo stesso tempo, con lungimiranza e visione strategica, capacità di costruire partenariato.

Tra le sue montagne preferite, nella sua amata natura, questo rifugio a Lei intitolato – che l’ha ospitata più volte per le attività dell’Accordo di Programma Valgrigna al quale ha dato un apporto determinante – ci ricorda che vale sempre la pena spendersi per un mondo migliore.